Come integrare la Cyber security in una strategia di business

La sicurezza informatica, integrata opportunamente nella strategia di business di un'azienda, può diventare un abilitatore di successo anche in chiave economica.

 

Cyber Security: da risposta alle minacce informatiche ad abilitatore per il raggiungimento degli obiettivi di business. 

Soprattutto ai giorni d'oggi, con una crescente e inarrestabile adozione del cloud, del software as a service, della condivisione dei dati e una sempre maggiore apertura dei sistemi IT verso l’esterno attraverso API, la Cyber Security si configura con una delle leve indispensabili per il raggiungimento degli obiettivi aziendali. 

Ecco perché diventa fondamentale che le aziende adottino un’efficace protezione contro gli attacchi informatici, che abbia lo scopo di garantire un elevato livello di protezione dei dati e del loro patrimonio informativo.

Un insieme molto più ampio di un tempo e che comprende sia le informazioni interne all’azienda e relative alle sue attività, ma anche i dati relativi ai suoi clienti, ai suoi partner e ai suoi fornitori che, se non protetti adeguatamente, possono diventare veicoli di azioni malevole verso di loro.

Quindi la cyber security deve assumere un senso più ampio nello scenario odierno, passando dall’essere considerata una pura ed efficace risposta alle minacce informatiche, a diventare un vero abilitatore per il raggiungimento di obiettivi di business.

La sicurezza dei dati aziendali, sempre più a rischio

Ecco allora che si capisce perché è corretto inserire la cyber security all’interno della propria strategia di business: in parole povere, non può esistere un business stabile se l’azienda non è protetta adeguatamente.

Anche alla luce dei numeri: il Rapporto Clusit relativo al primo semestre del 2020 ha infatti evidenziato che nel periodo considerato gli attacchi di cui si ha avuto notizia hanno eguagliato in numero quelli dell’intero 2014.

Se questo trend venisse confermato, in soli sei anni gli attacchi gravi sarebbero raddoppiati. Certamente anche grazie all’esplosione, forzata, del remote working e alla conseguente impreparazione delle aziende a valutare nel loro complesso i rischi di sicurezza.

In queste condizioni, quindi, la mancanza di un piano completo, efficace e aggiornato mette le aziende di fronte al serio rischio di dover affrontare un blocco operativo, in caso di attacco, ma anche di dover rinunciare alle opportunità della digital transformation e, pertanto, di perdere occasioni di business.

Cyber security, enabler del business aziendale

Perché la sicurezza informatica deve essere presente nella strategia di business di un’azienda e, anzi può diventare un abilitatore di successo anche in campo economico?

Perché la cyber security non è soltanto una risposta a una minaccia remota ma deve diventare una grande opportunità per valutare i processi aziendali interni e per analizzare approfonditamente il proprio business model.

Fare un assessment per valutare lo stato di sicurezza degli asset tecnologici aziendali è anche l’occasione per considerare i possibili cambiamenti di scenario del mercato, per valutare l’evoluzione degli ambienti IT e per comprendere come possono modificarsi anche le esigenze del proprio business.

Così, studiare i propri processi interni per pianificare una strategia difensiva permette anche di arrivare a comprendere come ottimizzare i costi, ridurre i fermi macchina e minimizzare gli interventi straordinari per ragioni di sicurezza.

Mettere in sicurezza i propri asset consente anche, in ultima analisi, di aprire i propri sistemi verso l’esterno, di adottare quelle strategie di “apification” che offrono importanti occasioni di nuovi business, di servire meglio i propri clienti, di rendere più efficiente il rapporto con partner e fornitori.

Insomma, da semplice voce di costo, la cyber security può diventare una voce di ricavo importante perché in grado di abilitare, in completa sicurezza, nuove opportunità considerate una volta rischiose.

Questa visione olistica del business model aziendale, però, richiede la collaborazione di partner competenti, esperti a tutto tondo di protezione – dal security assessment, alla gestione di un security operation center, alla pianificazione e alla realizzazione di un disaster recovery plan - che conoscano bene i processi core e le infrastrutture tecnologiche delle organizzazioni per guidarli sapientemente in questo percorso.

email-1

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le novità, leggere gli ultimi articoli del blog e conoscere gli eventi in programma nelle prossime settimane, iscriviti subito alla newsletter

Iscriviti